Home » Servizi

Servizi

Spinometria Formetric

Spinometria Formetric - Centro Fisioterapico Arcorese

Lo studio, nel rinnovamento e aggiornamento della disponibilità terapeutica in campo elettromedicale, si è dotato dell’apparecchiatura SPINOMETRIA FORMETRIC per la rilevazione 3D della superficie del tronco. La spinometria consente di eseguire una rilevazione della morfologia 3D del tronco, con estrema accuratezza ( margine di errore inferiore a 0,2 mm), rapidità ( pochi minuti per l’intera procedura di rilevazione) e sicurezza ( non impiega radiazioni ionizzanti come il tradizionale esame radiografico). Questo esame permette di monitorare tutte le alterazioni posturali del rachide, anche in età evolutiva, con il vantaggio di poter eseguire più acquisizioni senza rischio alcuno per il paziente.
La Spinometria e la Stabilometria , vanno ad integrarsi con l’esame obbiettivo funzionale posturale, coadiuvando la realizzazione di un razionale terapeutico-riabilitativo destinato alla risoluzione dei disequilibri posturali del paziente.

Ricerca in PUBMED
La metodica antesignana della spinometria è stata sviluppata presso l'Università di Münster, ed è stata da loro denominata Rasterstereography.
L'apparecchio, inizialmente prodotto dalla società Aesculap Meditec di D-Jena/Jena Optic, ha preso il nome di "formetric". Oramai da diversi anni lo produce la ditta Diers di D-Schlagenbad.
Inoltre, per facilitare agli specialisti la prescrizione di questa metodica, è stato introdotto il nome "spinometria". 
È per questo motivo che tutti glistudi di validazionefatti, riportano il nome "Rasterstereography" e non "Spinometria® formetric".

Grazie all’acquisizione di questa apparecchiatura, il nostro studio partecipa al Progetto Schiena in Salute.


www.schienainsalute.it 

Taping Neuromuscolare

Taping Neuromuscolare - Centro Fisioterapico Arcorese

TAPING NEURO-MUSCOLARE 
Dott. Stefano Pessina ( Collaboratore Centro Fisioterapico Arcorese)
Osteopata D.O. M. Roi - Dottore in Fisioterapia

Il Taping Neuro-Muscolare (T.N.M.) è una metodica sviluppata dalla geniale intuizione di un chiropratico Giapponese il Dr Kenzo Kase, che alla ricerca di tecniche che potessero agire attraverso i naturali processi di auto guarigione, partì dal presupposto che si potesse aiutare la funzione muscolare con un’assistenza esterna ed in particolare con un nastro elastico.
Il T.N.M ha una sua efficacia in tutto il quadro delle artropatie infiammatorie reumatiche e nei reumatismi extra articolari; ma l’interesse predominante risiede nel trattamento delle patologie dell’Apparato Muscolo Scheletrico sia articolare che extra articolare.
I nastri sono in cotone al 100% con delle fibre elastiche, hanno dei colori gradevoli ed innovativi; hanno lo stesso spessore della pelle, lo stesso peso specifico ed una elasticità in senso longitudinale del 40% (come la cute), sono idrosolubili, ipoallergenici e non contengono farmaci.
Possono restare a dimora mantenendo la loro efficacia per diversi giorni.
Il nastro può assumere svariate forme a seconda dello scopo che si vuole raggiungere e si adatta perfettamente alla superficie cutanea e alle salienze osee, avvolgendole con grazia e decisione.
Al Taping Neuro Muscolare vengono attribuiti quattro maggiori funzioni:
Azione analgesica endogena: aziona il sistema inibitorio spinale e il sistema inibitorio discendente.
Azione congestizia circolatoria: riduce l’infiammazione locale, l’eccesso di sostanze chimiche presenti nel tessuto, migliora la circolazione sanguigna e linfatica.
Azione muscolare: migliora la contrazione nei muscoli indeboliti, riduce l’affaticamento, la comparsa di crampi e la possibilità di lesione muscolare, allevia il dolore.
Azione articolare: regola allineamenti imprecisi causati da spasmi e accorciamenti muscolari, normalizza alterazioni fasciali, migliora l’ampiezza articolare (ROM), allevia il dolore stabilizzando l’articolazione.
Il T.N.M. ha lo scopo di stimolare la zona di applicazione, mantenendo sempre un ampissimo grado di movimento; ciò garantisce la possibilità di effettuare qualsiasi gesto atletico senza andare mai incontro a fenomeni di stasi circolatoria.
La metodica non limita, non contiene ma informa il muscolo o l’articolazione coinvolta, permettendo la miglior risposta neuro muscolare e facilitando i relativi processi di auto guarigione. 

 

Laserterapia a scansione

Laserterapia a scansione - Centro Fisioterapico Arcorese

Laserterapia :

lo studio è dotato di laser terapeutico a scansione OPTON 8000 ( MECTRONIC Medicale) con sistema laser InGaAs 810//980 nm, 6 Watt di potenza effettiva + luce guida 650 nm. Il laser ad alta potenza con sorgente a semiconduttore è applicato nel campo della Terapia Antalgica da dolore Osteoarticolare, delle lesioni cutanee e di alcune patologie Ortopediche e Reumatologiche

Laserterapia ad alta potenza

Laserterapia ad alta potenza - Centro Fisioterapico Arcorese

EXAND

 

Exand è un laser ad alta potenza in grado di veicolare alte dosi energetiche.

L’alta potenza che Exand è in grado di raggiungere permette di trasmettere più energia, ovviando alla
naturale dispersione del fascio laser e raggiungendo il “fulcro” del trauma in profondità.
Più energia viene trasferita, maggiore è la quantità assimilabile dai tessuti biologici
 
Ancora più potenza, per una terapia senza limiti

Exand hel è un laser terapeutico ad alta potenza in grado di trattare con successo le principali patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. La sua potenza permette di arrivare ancora più in profondità: il fascio laser ad alta potenza infatti disperde solo parte del proprio potere terapeutico, arrivando agli strati profondi.

Onde d'urto

Onde d'urto - Centro Fisioterapico Arcorese

ONDE D’URTO

la recente introduzione della Terapia a Onde d’Urto ha cambiato l’approccio e le opportunità terapeutiche di diverse patologie del sistema muscolo scheletrico come Epicondiliti ed Epitrocleiti, Borsiti, Metatarsalgie, Tendiniti inserzionali con o senza calcificazioni, Spalla dolorosa, Pubalgia, Spina calcaneare

L’apparecchiatura in uso nel nostro studio (E*SWT di Elettronica Pagani) permette di utilizzare onde d’urto RADIALI, soprattutto quando le patologie sono localizzate nei primi strati cellulari, o quando gli effetti ricercati sono costituiti da riduzione del dolore e aumento della vascolarizzazione locale; onde d’urto RADIALI FOCALIZZATE per potersi avvalere di una zona terapeutica sufficientemente ampia, in grado di coinvolgere oltre all’esatta sede della patologia, anche le zone circostanti, al fine di evocare su quest’ultima quei processi biologici, rappresentati soprattutto dall’iperemia locale e dall’effetto antalgico, in grado di determinare, insieme all’azione meccanica, il processo di guarigione.

Questionario di Soddisfazione del Paziente

Questionario di Soddisfazione del Paziente - Centro Fisioterapico Arcorese

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DEL PAZIENTE

Centro Fisioterapico Arcorese